7 Cose Che terranno Sempre Si Torna in Vita

Julia Rose
Julia Rose

Seguire

Dec 31, 2019 · 10 min a leggere

la Tua vita personale e professionale di make up per tutta la vita. Sebbene siano spesso viste come funzioni separate per il tuo essere, contribuiscono al prodotto di massa che è te stesso.

Costituiscono chi sei come persona. Sono la tua vita, così, non importa quale frammento si stanno prendendo in considerazione, i fattori espressi in questo post sono quelli che si dovrebbe tenere in alto della mente quando si tratta di andare avanti nella vita, e trovare il proprio successo ed equilibrio.

Puoi ricercare molti detti motivazionali e ispiratori, pubblicarli sui tuoi canali di social media preferiti, sfogliare articoli, ascoltare i discorsi TED o impegnarti in altri indirizzi semi-mentali per trovare benessere e successo.

Ma, finché non impari ad abbracciare veramente il tuo sé autentico, ad affrontare ciò che ti trattiene e a risolvere le sfide interne che ti sussurrano per mettere i freni sulla tua vita, non sarai in grado di andare avanti e guadagnare la vita che immagina per te stesso.

Rovinerò un po ‘ questo post dicendo che sei l’unica cosa che ti trattiene, ma lasciami spiegare ulteriormente

Dire che ci sono molte cose di cui le persone hanno paura nel mondo è un eufemismo, ma uno dei tipi di paure più comuni e non dette è la paura di essere felici. La strada per il successo non è facile. I fallimenti accadono lungo la strada.

Coloro che hanno successo imparano dai loro fallimenti invece di cadere e rimanere giù a causa loro. Il fallimento non dovrebbe romperti. Il fallimento dovrebbe renderti più forte e aiutarti a sviluppare. In tutte le situazioni della vita, quando impariamo, abbiamo l’opportunità di crescere o lavorare contro noi stessi.

Arianna Huffington una volta disse qualcosa come “dobbiamo credere che tutto ciò che ci accade nella vita è a nostro favore”. Questo rientra nel precedente. Se crediamo che il mondo stia lavorando contro di noi, stiamo lavorando contro le nostre vite. Se questa è l’ideologia che portiamo sulle nostre spalle ogni giorno, come possiamo lavorare con noi stessi per avere successo o ridefinire il successo?

Il successo non è burnout, e certamente non è un’immagine in bianco e nero. Il successo è plasmato dal modo in cui rispondiamo a ciò che ci accade.

Dobbiamo risolvere problemi risolvibili e imparare a convivere con problemi che non possiamo risolvere. Ci sono semplicemente alcuni fattori che sono fuori dal nostro controllo in questa vita. Dobbiamo accettarlo. Gli esseri umani non sono illimitati, per quanto alcuni di noi vorrebbero credere che, e, fidati di me-ci sono stato.

Alla fine della nostra vita, rimpiangeremo le cose che non abbiamo fatto per paura. Ricorderemo e rivivremo sempre i momenti in cui abbiamo detto sì al coraggio e al coraggio — i momenti in cui abbiamo detto sì a noi stessi e siamo andati per questo.

Scuse

Puoi inventare perché dovresti fare qualcosa o inventare perché non dovresti. Perché la maggior parte di noi tende a credere a quest’ultimo? Perché è più facile. Niente vale la pena lavorare per o avere nella vita mai venuto facile a chiunque Accompl Realizzazioni e guadagnare i nostri successi non sarà mai il risultato di dire no o sentirsi male per noi stessi perché crediamo che qualcosa è fuori portata.

Prendilo dall’ “anno del sì” di Shonda Rhimes. Più ha detto ” sì ” a nuove esperienze, più è cresciuta come persona e più opportunità sono sorte.

Sì, stiamo parlando di Shonda Rhimes qui, ma lo stesso può valere anche per la tua vita. Non inventare scuse per non partecipare. Essere un membro attivo e connesso della tua comunità, e ancora di più, essere completamente connesso alla tua vita ti aiuterà a sviluppare e crescere, e ad avvicinarti molto al raggiungimento dei successi che prevedi di raggiungere.

Vivere la tua vita per rendere felici gli altri

Le persone che si preoccupano di te più sosterranno le vostre decisioni. Non lasciare che gli altri facciano le tue scelte di vita grandi o piccole per te. È bello avere una seconda opinione, a volte, ma la persona con cui dobbiamo vivere e ascoltare di più alla fine della giornata è noi stessi.

Cosa ti dice la mente? Come reagisce il tuo corpo a quelle scelte o sentimenti? Sei in sintonia con il tuo sé autentico, o sei inadempiente all’opinione degli altri perché non vuoi fare grandi scelte? Sei inadempiente a loro perché è più facile per te o meno doloroso?

Invecchiando, dobbiamo fare scelte sempre più difficili riguardo a ciò che vogliamo o abbiamo bisogno, o non vogliamo o abbiamo bisogno della vita. Più puoi contare su te stesso, meglio sarai.

Ti rovinerò un’altra grande lezione di vita: sei l’unica persona su cui puoi contare.

Questo non vuol dire che i tuoi cari non possano essere lì per te. Certo, possono, ma sono esseri umani. Gli esseri umani sono creature complicate e multistrato e, per quanto ci amiamo e ci sosteniamo a vicenda quando i tempi sono duri (o buoni), non possiamo sempre appoggiarci al 100% sugli altri. È un’aspettativa ingiusta, e dobbiamo fare meglio ad essere più realistici sull’autosufficienza.

Siamo tutti umani, e anche se stiamo correndo la gara insieme, abbiamo tutti percorsi separati che dobbiamo guidare noi stessi verso il basso.

Dobbiamo stare in piedi con orgoglio, forza e perseveranza. Questo non significa dover vivere da soli o liberi dalla cura o dal sostegno degli altri. Significa sapere quando chiedere consiglio o supporto, quindi agire su quel consiglio o supporto per te stesso.

Saprai cosa è giusto per te. La persona che segue attraverso dovrà sempre essere voi. Nessuno può vivere la tua vita per te. Solo tu puoi farlo. Scopri l’equilibrio ottimale.

Non affrontare te stesso o i tuoi problemi

Quanto prima nella vita affronti e accetti ciò che ti è successo, tanto prima puoi liberarti dei tuoi precedenti fardelli e creare nuove esperienze. Impara da ciò che ti è successo e fai la scelta consapevole di svilupparti da esso. Le tue esperienze passate non sono chi sei. Come si risponde ad esso mostra chi sei.

La natura dell’umanità è questa, in quanto il bene e il male accadono a tutti noi. Nessuno di noi e ‘al sicuro, ma va bene cosi’. Come potremmo sapere cosa c’è di male senza il bene, e viceversa? Come si verificano più difficoltà e problemi nella vita, si diventa meglio a gestire e gestirli.

Non essere così sopraffatto dai problemi presenti. Abbraccia il modo in cui ti gestisci (in modo sano) nei momenti preoccupanti e appoggiati al lato positivo dei cattivi sentimenti. Anche nei nostri momenti peggiori, ce n’è uno, anche se lo è .01% lì.

Trova un po ‘ di polvere d’oro nella tua nuvola di sporcizia. Non possiamo mai sfuggire ai problemi. Scegliamo i tipi e i livelli di problemi che vogliamo o possiamo affrontare all’interno della nostra vita. Hai la possibilità.

Immagina di essere un banchiere, ad esempio, ma sei andato a scuola per il giornalismo e stai pagando i tuoi debiti lavorando un lavoro bancario perché non ci sono aperture per le carriere giornalistiche nella tua zona. Ti lamenti spesso e ti dispiace per te stesso che a pochi anni dalla scuola non sei nel lavoro che vuoi. Eppure, hai una paga costante, buoni benefici e i tuoi colleghi non sono cattivi.

Credi ancora di essere nello scenario peggiore. Tuttavia, il rovescio della medaglia sarebbe, essere disoccupati e scouting posti di lavoro che tipo-di misura la vostra formazione e stage esperienze nella vostra zona. Vivi un concerto casuale in un concerto casuale e puoi a malapena permetterti l’affitto, e non sei ancora nel ruolo a tempo pieno che desideri, ma lo stai inseguendo tra i progetti.

Quali problemi scegli? Alcuni possono inseguire il primo, e altri, il secondo. I tuoi problemi sono a voi. Tu scegli le tue scelte. Possedere loro e non incolpare la casualità di casualità.

Mentre non si può arrivare a controllare ciò che viene gettato in mezzo alla strada della tua vita, si può almeno navigare il volante al meglio delle vostre capacità.

Vivere inautenticamente

Conosciamo tutti il “mom pleaser”, giusto? Per quanto amiamo le nostre mamme e siamo grati per loro, non possiamo vivere esattamente le nostre vite per loro. Possiamo invitare i nostri genitori, fratelli, partner, ecc., ma noi non possiamo lasciare le loro opinioni o sentimenti navigare ogni scelta.

Possiamo essere premurosi e riflessivi, ma se non viviamo per noi stessi o per i nostri sogni, non saremo felici e forse diventeremo anche risentiti.

La vita non è tutto di essere felici tutto il tempo. Abbiamo bisogno dei nostri momenti” qualunque”, o anche dei nostri tristi. La vita è uno spettro di sentimenti ed esperienze.

Non siamo mai compartimentalizzati in una scatola a meno che non ci lasciamo vivere lì. Nonostante i progressi nell’IA, non siamo ancora tutti robot. Non dovremmo comportarci come loro. Gli esseri umani hanno un grande dono nell’esprimere emozioni.

Ti incoraggio ad esprimere quelli più positivi, anche se potresti avere difficoltà. Esprimi amore, cura, compassione, gentilezza, apertura mentale, generosità. Vi sentirete molto meglio e vivere una vita più soddisfatta portando te stesso con questo atteggiamento.

Sii aperto a essere a disagio e ad abbracciare il tuo sé autentico. La vita è troppo dannatamente breve per non essere chi sei. Non scusarti per chiunque sia.

Non sentirsi a proprio agio con l’essere a proprio agio. Scuotere le cose. Stabilirsi in qualche modo è buono-tutti abbiamo bisogno di forme di sicurezza e sicurezza, ma dobbiamo anche fare cose che ci spaventano.

Il tempo non è sempre dalla nostra parte. Non abbiamo tempo illimitato in questo mondo, quindi non rimandare l’essere te stesso e fare le cose che vuoi nella vita così a lungo. Abbiamo tutti una data di scadenza inevitabile.

È la verità onesta. Non essere spaventato da esso. Abbraccia la linea temporale, qualunque essa sia, e agisci ora. Sii la persona che vuoi essere e agisci sui tuoi obiettivi.

Supponendo che il tempo sia dalla tua parte

Devo dire di più? Passeremo tutti un giorno. E ‘cosi’ che dovrebbe essere. Non possiamo vivere per sempre e, alla fine della nostra vita, saremo conosciuti dal modo in cui abbiamo trattato e interagito con gli altri e da come abbiamo gestito le situazioni, non da come abbiamo scalato le scale aziendali o fatto qualcosa di incredibile al lavoro.

Questa riflessione potrebbe non applicarsi a Elon Musk, però. Non ne sono sicuro, onestamente. Potrebbe vivere per sempre su Marte e avere una sfilza di persone entusiaste delle sue invenzioni al suo 1 158esimo compleanno?

I digress —

Il successo non è sempre definito da una carriera. Certamente non è definito dal burnout, quindi mentre alcuni di noi sono orientati alla carriera, non possiamo lasciarci crollare sulla strada per arrivarci.

Qualunque siano i nostri obiettivi di vita, il modo in cui lavoriamo o amiamo gli altri lungo la strada è ciò che conta di più. L’arte di base della connessione umana e non sto parlando sui social media, è ciò che conta di più.

Trascorrere un sacco di tempo faccia con le persone per tutta la vita, se sei una persona che ha bisogno di un grande o piccolo gruppo, passa il tempo con quel gruppo. Sono ciò che conta.

Le persone, e il modo in cui si ama, sono amati, cura, sono curati, mostrare compassione, e riceverlo, sono ciò che conta veramente.

Non ritenersi responsabile o assumersi la responsabilità per le vostre scelte

Questo è il mio piagnisteo assoluto. Tutti abbiamo bisogno di fare meglio ad ammettere i nostri difetti, scelte sbagliate, cattive azioni, e, francamente — la nostra umanità. Nessuno di noi è perfetto e nessuno di noi è migliore dell’altro. Siamo solo diversi.

Non fraintendermi, ci sono alcune persone crudeli che entrambi conosciamo su chi ha fatto scelte terribili, e non sto de-convalidando la loro terribilità, ma più parlando del valore di rimanere umili nella vita nonostante il successo o meno.

Il vero punto che voglio chiarire è che non tutti facciamo grandi a trattare gli altri a destra per tutto il tempo o anche fare le scelte migliori professionalmente. Non è possibile essere sempre al 100%. Stiamo tutti facendo del nostro meglio, ed è tremendo.

La mia generazione in particolare lotta con il pensiero se non siamo ultra-famosi e ad un livello superiore di umanità, certamente non siamo abbastanza o facciamo abbastanza, ma non è vero. Ci sono molti livelli di successo e di realizzazione vale la pena celebrare. La normalità è sottovalutata. C’è così tanto valore di vivere privatamente o “normalmente”.

Ognuno ha il proprio percorso e la definizione di normale. Qualunque sia il tuo percorso, azioni, esperienze o sentimenti, sii responsabile delle scelte che fai. Ritenetevi responsabili quando è necessario e sapere quando gli altri hanno torto voi in modo che si può lavorare sui vostri rapporti con loro.

Quello che ti trattiene sempre di più sei tu. Non c’è nient’altro nella vita che lo faccia meglio di te stesso. Puoi convincerti del contrario, ma una volta che hai messo il lavoro nel tuo sviluppo, capirai che il tuo nucleo è la tua più grande bussola.

Modellalo saggiamente — con amore, grande passione, direzione e fiducia. La tua vita è tua. Non lasciare che ti trattenga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.