childlawadvice.org.uk

Questa pagina spiega i diritti del padre prima della nascita del bambino e qualsiasi coinvolgimento dei servizi per l’infanzia prima della nascita della madre.

Diritti dei padri prima della nascita

Quando la madre è incinta il padre non ha alcun diritto di contattare o di prendere decisioni relative alla gravidanza.

La madre non ha bisogno del consenso del padre per:

  • Interrompere una gravidanza
  • Ricevere cure mediche
  • Viaggiare all’estero

Il padre ha bisogno del consenso della madre per:

  • Accesso medico di documenti relativi alla gravidanza
  • Partecipare a visite mediche con la madre, anche quelli che riguardano direttamente la gravidanza, ad esempio le scansioni
  • Essere presente alla nascita o dalla notificazione della nascita
  • Visita la madre e il bambino in ospedale dopo che la madre ha dato i natali

responsabilità Genitoriale

La legge in materia di responsabilità genitoriale può essere trovato in s 3(1) 3(2) del Children Act del 1989.

Un padre non può avere la responsabilità genitoriale per un figlio fino a quando non è nato.

La madre ottiene automaticamente la responsabilità genitoriale sulla nascita del bambino.

Il padre ottiene automaticamente la responsabilità genitoriale se è sposato con la madre al momento della nascita o se accompagna la madre a registrare la nascita.

Spetta alla madre decidere se permetterà al padre di accompagnarla a registrare la nascita e di essere nominata sul certificato di nascita del bambino. Non c’è un requisito legale che i dettagli del padre siano inclusi nel certificato di nascita anche se non ci sono dubbi su chi sia il padre o che al bambino venga dato il cognome del padre.

Se il padre non è sposato con la madre e non è nominato sul certificato di nascita, può stipulare un accordo di responsabilità genitoriale con la madre o rivolgersi al tribunale per un ordine di responsabilità genitoriale.

Anche se un padre non ha la responsabilità genitoriale, avrà comunque alcuni doveri legali nei confronti del bambino, come il pagamento del mantenimento dei figli. Il padre non può evitare di pagare il mantenimento dei figli affermando che non desiderava che la madre continuasse la gravidanza o che avrebbe pagato se la madre gli avesse permesso di avere la responsabilità genitoriale.

Ulteriori informazioni sono disponibili sulla nostra pagina sulla responsabilità genitoriale.

Servizi per l’infanzia

Preoccupazioni per la madre

È possibile che i Servizi per l’infanzia siano coinvolti con una madre prima che abbia dato alla luce il bambino. Sono in grado di svolgere un’indagine ai sensi della sezione 47 Children Act 1989. Qualsiasi indagine deve essere effettuata in linea con le linee guida di lavorare insieme per salvaguardare i bambini. I servizi per l’infanzia non possono controllare le azioni della madre, ma possono monitorare la situazione. Un piano di protezione del bambino può essere messo in atto per garantire che il bambino non sia a rischio dal momento in cui sono nati.

Se la madre ha comunicato il nome del padre ai Servizi per l’infanzia, può contattarlo come parte del processo di protezione dei minori. I servizi per l’infanzia possono valutare separatamente la madre e il padre, quindi se solo un genitore è considerato un rischio potenziale, il bambino può essere collocato con l’altro genitore.

La madre non è legalmente obbligata a informare i Servizi per l’infanzia del nome del padre. Se la madre non informa i Servizi per l’infanzia di chi è il padre o si rifiuta di condividere i suoi dati di contatto, i Servizi per l’infanzia non sono tenuti a cercare di localizzarlo.

Se il padre è a conoscenza del coinvolgimento dei Servizi per l’infanzia mentre la madre è incinta, può contattarli per informarli che desidera essere incluso nella vita del bambino e, se esiste la possibilità che il bambino venga rimosso dalle cure della madre al momento della nascita, che vorrebbe essere preso in considerazione per il bambino da affidare a lui. Prima che i Servizi per l’infanzia siano in grado di lavorare con il padre o condividere informazioni con lui, potrebbe essere necessario accertarsi che egli sia in realtà il padre biologico e potrebbe essere necessario ottenere la responsabilità genitoriale. Ulteriori informazioni sulla conferma della paternità possono essere trovate nella nostra Guida sulla dichiarazione di parentela.

Sia il padre che i Servizi per l’infanzia possono presentare qualsiasi domanda al Tribunale della famiglia relativa al bambino dal giorno in cui il bambino è nato.

Preoccupazioni per il padre

Se la madre ha sollevato preoccupazioni per il padre ai Servizi per l’infanzia prima che il bambino nasca, allora hanno gli stessi poteri per intervenire e mettere in atto un piano di protezione dell’infanzia. Il piano può essere quello di impedire alla madre di permettere al padre di avere contatti con il bambino e sostenerla per salvaguardare il bambino dal padre. La madre può informalmente rifiutare di consentire il contatto padre o richiedere un ordine Accordi bambino dal Tribunale della famiglia per formalizzare questo.

Se i Servizi per l’infanzia hanno preoccupazioni sul padre prima che il bambino nasca, allora possono solo formulare raccomandazioni che la madre non ha contatti con lui; non possono impedirle legalmente di passare del tempo con lui se lo desidera. Tuttavia, se la madre continua ad associarsi con il padre per tutta la gravidanza questo può aumentare le preoccupazioni dei servizi per bambini e può portare a loro escalation questioni dopo che il bambino è nato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.