Giocare a Flush e Straight Draw

Matematica: Flushes & Straights: Simple Pot Odds: Implicite Odds: Reverse Implicite Odds

Guarda il video di SplitSuit su Flushes e Flush Draw per 8 storie di mani che coinvolgono la strategia sul gioco flushes in Texas Hold’em.

Giocando a Flushed e Straights

Sei al flop con un discreto flush draw. Hai due cuori in mano e ci sono altri due al flop.

Sfortunatamente, qualche gatto freddo ha fatto una scommessa, mettendoti in una situazione complicata in cui devi decidere se è nel tuo interesse chiamare per cercare di fare il colore, o piegare e risparmiare i tuoi soldi.

Questo è un ottimo esempio di dove si sta andando a sfruttare ‘pot odds’ per capire se vale la pena o meno effettuare la chiamata.

Quali sono le pot odds? Che dire di vampate e rettilinei?

Fondamentalmente, dimentica il nome se non ne hai sentito parlare prima, non c’è bisogno di lasciarlo buttare fuori. Basti pensare a ‘pot odds’ come il metodo per scoprire se inseguire dopo un pareggio (come un colore o scala) sta per essere redditizio. Se sei in punta di piedi, potresti essere già stato in grado di indovinare che in genere è meglio inseguire un pareggio quando la scommessa è piccola piuttosto che grande, ma ci arriveremo in un minuto…

Le probabilità del piatto ti diranno se chiamare o meno determinate scommesse di dimensioni per cercare di completare il tuo colore o il tuo pareggio.

Perché usare pot odds?

Perché ti fa soldi, ovviamente.

Se sai sempre se l’opzione migliore è quella di piegare o chiamare quando sei bloccato con una mano come un pareggio a filo, stai per risparmiare (e vincere) te stesso denaro a lungo termine. In cima a quello, pot odds sono piuttosto semplici da capire quando si ottiene il blocco di esso, quindi ci vorrà solo una frazione di secondo per capire se si dovrebbe chiamare o piegare la prossima volta che sei in una situazione di disegno appiccicoso. Quanto è bello?

Come capire se chiamare o meno con un pareggio a filo o dritto.

Ora, questa è la carne dell’articolo. Ma fidati di me su questo, la parte ‘work-out’ non è così difficile come si potrebbe pensare, in modo da darmi la possibilità di spiegare a voi prima di decidere di battere sulla testa. Quindi ci siamo…

In sostanza, ci sono due parti facili e veloci per lavorare fuori pot odds. Il primo è quello di capire quanto è probabile che si farà il vostro colore o dritto (o qualunque diavolo si sta inseguendo dopo), e il secondo è quello di confrontare la dimensione della scommessa che si sta affrontando con la dimensione del piatto. Poi usiamo un po ‘ di magia matematica per capire se dovremmo fare la chiamata.

1] Scopri quanto è probabile completare il tuo sorteggio (ad esempio completando un sorteggio a colori).

Odds Card Tutto quello che dobbiamo fare per questa parte è capire quante carte non abbiamo visto, e poi capire quante di queste carte sconosciute potrebbero rendere il nostro pareggio e quanti non potrebbero.

Possiamo quindi mettere insieme questi numeri per ottenere un rapporto piuttosto utile. Così, per esempio, se abbiamo un disegno di colore diamante al flop possiamo lavorare fuori…

La matematica.

Ci sono 47 carte che non conosciamo (52 meno le 2 carte che abbiamo e meno le 3 carte al flop).

  • 9 di queste carte sconosciute potrebbe completare il nostro colore (13 diamanti in totale meno 2 diamanti nella nostra mano e i 2 diamanti al flop).
  • Le altre 38 carte non completeranno il nostro colore (47 carte sconosciute, meno le 9 carte utili si traducono in 38 carte inutili).
  • Questo ci dà un rapporto di 38: 9, o ridimensionato… circa 4:1.

Quindi, alla fine di tutte quelle sciocchezze, siamo usciti con un rapporto di 4:1. Questo risultato è un rapporto piuttosto interessante, in quanto ci dice che per ogni 4 volte otteniamo una carta inutile e perdiamo il nostro pareggio, 1 volta otterremo una carta utile (un diamante) e completeremo il nostro colore. Ora tutto quello che dobbiamo fare è mettere questa cifra a buon uso confrontandola con un rapporto simile per quanto riguarda la dimensione della scommessa che stiamo affrontando.

Dopo aver capito quante carte ti aiuteranno e quante no, l’unica parte difficile è accorciare un rapporto come 38:9 fino a qualcosa di più gestibile come 4:1. Tuttavia, dopo ci si abitua a pot odds sarà solo ricordare che le cose come flush disegna sono circa 4: 1 probabilità. Per essere onesti, non sarà nemmeno bisogno di fare questo passo la maggior parte del tempo, perché ci sono pochissimi rapporti che è necessario ricordare, in modo da poterli prendere fuori la parte superiore della testa e passare al passo 2.

2] Confronta la dimensione della scommessa con la dimensione del piatto.

Il titolo dice praticamente tutto qui. Usa le tue abilità dall’ultimo passaggio per calcolare un rapporto per la dimensione della scommessa in Pot Oddsrispetto alla dimensione del piatto. Basta mettere la dimensione totale del piatto (puntata del nostro avversario + il piatto originale) prima nel rapporto, e la dimensione puntata secondo. Ecco alcuni esempi rapidi per voi…

  • $20 scommessa in un piatto da $100= 120:20 = 6:1
  • $0.25 la scommessa di creare una dimensione del piatto totale di $1 = 1:0.25 = 4:1
  • $40 la scommessa di creare una dimensione del piatto totale di $100 = 100:40 = 2.5:1

Questo dovrebbe essere sufficiente per dare un’idea di come fare il secondo passo. Nell’interesse di questo esempio, sto per dire che il nostro avversario (con uno stack di $200) ha scommesso in 20 in un piatto di pot 80, dandoci probabilità di 5:1 ($100:$20). Questo sta per tornare molto utile nella fase successiva.

Questa fase di calcolo delle quote è molto semplice, e l’unica parte difficile è ottenere i grandi rapporti in quelli più gestibili. Tuttavia, questo diventa molto più facile dopo un po ‘ di pratica, quindi non c’è bisogno di rinunciare ancora se non sei fluente quando si tratta di lavorare con i rapporti dopo i primi 5 secondi. Datevi una possibilità!

Per accelerare i calcoli delle probabilità del piatto durante il gioco, prova a utilizzare il pratico (e gratuito) programma SPOC.

3] Confronta questi due rapporti.

Confronto delle quoteOra, sappiamo quanto è probabile che completeremo il nostro sorteggio, e abbiamo calcolato le nostre quote dal piatto (pot odds, capito? E ‘ proprio come la magia che conosco.). Tutto quello che dobbiamo fare ora è mettere questi due rapporti fianco a fianco e confrontarli…

  • 5:1 pot odds
  • 4:1 odds of completing our draw on the next card

Le pot odds in questo caso sono più grandi delle odds of completing our draw, il che significa che faremo più soldi nel lungo periodo per ogni volta che colpiremo in base a queste odds. Pertanto dovremmo CHIAMARE perché vinceremo abbastanza per compensare i tempi che ci mancano e perdere i nostri soldi.

Se questo non ha senso totale, allora basta attenersi a queste regole dure e veloci se rende le cose più facili:

Se le tue probabilità del piatto sono più grandi delle tue possibilità di colpire – CHIAMA
Se le tue probabilità del piatto sono più piccole delle tue possibilità di colpire – FOLD

Quindi pensa a essere più grande quando si tratta di Inoltre, se si può ricordare di nuovo all’inizio dell’articolo quando abbiamo avuto l’idea che chiamare le scommesse più piccole è meglio, si sarà in grado di capire che le piccole scommesse ti danno più grandi pot odds – ha senso giusto? E ‘ davvero viene insieme abbastanza bello dopo aver ottenuto la vostra testa intorno ad esso.

Cosa succede se ci sono due carte a venire?

In questo articolo vi ho mostrato come lavorare fuori pot odds per la prossima carta solo. Tuttavia, quando sei al flop ci sono in realtà 2 carte a venire, quindi non dovresti calcolare le probabilità per migliorare per fare la mano migliore sulle prossime 2 carte invece di 1?

No, in realtà.

Anche se ci sono 2 carte in arrivo (cioè sei al flop), dovresti comunque calcolare solo le probabilità di migliorare la tua mano solo per la carta successiva.

La ragione di ciò è che se lavori usando le probabilità per migliorare più di due carte, devi presumere che non pagherai più soldi al turno per vedere il fiume. Visto che non puoi essere sicuro di questo (è abbastanza improbabile nella maggior parte dei casi), dovresti calcolare le tue pot odds per il turn e il river individualmente. Questo vi farà risparmiare dal pagare più soldi di quanto si dovrebbe per completare il sorteggio.

Discuto questo importante principio in modo un po ‘ più dettagliato sulla mia pagina sulla regola di 2 e 4 per le probabilità del piatto. E ‘ anche uno degli errori giocatori di poker fanno quando si utilizza quote.

Nota: L’unica volta che usi le quote per 2 carte combinate è quando il tuo avversario è in all-in al flop. In quasi tutti gli altri casi, si prende una carta alla volta.

Giocare a filo e dritto disegna panoramica.

Ho davvero cercato di mantenere questo articolo il più breve possibile, ma poi di nuovo non volevo renderlo vago e confuso in modo che non avessi idea di cosa stava succedendo. Spero che dopo la tua prima lettura avrai un’idea approssimativa su come risolvere quando dovresti chiamare o piegare quando su un pareggio a filo o dritto, ma sono sicuro che ti porterà un altro sguardo su o due prima che inizi davvero ad affondare. Quindi ti consiglio di leggerlo di nuovo almeno una volta.

Il modo migliore per fare i conti con le probabilità del piatto è iniziare a lavorarle da soli e provarle in un gioco reale. E ‘ tutto bene e buona lettura su di esso e pensare che si sa come usarli, ma la vera conoscenza delle probabilità del piatto viene da sporcarsi le mani e mettere la vostra mente a lavorare ai tavoli da poker.

Onestamente non è così difficile usare le probabilità del piatto nel tuo gioco, poiché ci vorrà meno di una sessione o due prima di poterle usare comodamente durante il gioco. Quindi fidati di me su questo, che sta per essere valsa la pena di trascorrere un po ” di tempo a imparare ad usare le probabilità del piatto, in cambio di sapere sempre se chiamare o piegare quando si è su un pareggio. Ci vorrà un carico fuori la vostra mente e mettere più soldi in tasca.

Per aiutarti quando si tratta di calcoli, dai un’occhiata all’articolo su simple pot odds. Dovrebbe rendere tutto molto meno scoraggiante.

Torna alla guida sublime Texas Hold’em.

Puoi permetterti di non usare
Poker Tracker 4?

Schermata dell'inseguitore del poker

“Non vorrei giocare un’altra sessione di poker online senza di essa”

“Gioco $25NL, e in meno di 1 settimana PT4 aveva pagato per se stesso”

Ottenere la prova gratuita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.