Helpline chats

L’helpline riceve molte chiamate ogni giorno (settimana) e qui ci sono alcune delle domande più comuni:

“Trasmetterò il mio herpes genitale a mio figlio?”

La risposta a questo è, naturalmente, “no non si può – si trasmette direttamente pelle a pelle con la zona interessata così chiaramente una mamma con un mal di freddo ha bisogno di prendersi cura, ma una mamma con un mal genitale non ha intenzione di infettare il suo bambino con il suo herpes genitale.

” Ho fatto sesso la scorsa notte e ora ho un’epidemia, avrò infettato il mio partner con l’herpes genitale?”

La risposta è che ci sono due possibilità. Uno: se il tuo corpo stava pianificando di avere un’epidemia oggi, allora forse eri contagioso ieri sera e il partner potrebbe averlo preso. Due: (e questo è molto più probabile) la tarda notte o l’attrito ha innescato l’epidemia, e non l’avresti avuto se non avessi fatto sesso. Quindi non sei stato contagioso ieri sera. A proposito, se il sesso innesca epidemie, usa un lubrificante sessuale con silicone.

” Da chi ho preso l’herpes?”

È importante ricordare che una persona può avere il suo primo focolaio di herpes genitale molti anni dopo averlo catturato. Così, spesso non si può sapere con certezza da dove viene.

” È questo (description lunga descrizione herpes) herpes?”

Non possiamo diagnosticare al telefono. Ciascuno dei sintomi di un focolaio primario di herpes può essere collegato a molte altre malattie. Quindi, i’ sintomi simil-influenzali ‘ potrebbero in realtà essere l’influenza. Il ‘prurito che viene prima della comparsa delle vesciche’ potrebbe essere causato da qualsiasi cosa, dall’allergia al detersivo in polvere, all’eczema. Il dolore alla gamba potrebbe essere un muscolo teso diagnosed Viene diagnosticato in una clinica.

Marian Nicholson, 15 marzo 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.