Le piante d’appartamento più difficili da coltivare e prendersi cura di

Mentre alcune piante d’appartamento come la pianta Z, la pianta ragno, Pothos, il giglio della pace e molte altre sono molto facili da coltivare, alcune altre sono molto difficili da coltivare e da mantenere in vita.

Sembra che ciò sia dovuto principalmente al fatto che gli appassionati di piante d’appartamento non riescono a imitare l’ambiente naturale di queste stesse piante.

Tutto ha senso, quando ci pensi.

Ma altre piante, come i tropici, sono spesso utilizzate per livelli molto alti di umidità, un requisito che non può essere soddisfatto in casa di molte persone, a meno che non si applichi qualche magia, cioè elevare i livelli di umidità con l’aiuto di alcuni strumenti & trucco.

Detto questo, diamo ora un’occhiata alle piante d’appartamento più difficili da coltivare in casa. Divertiti!

 Le piante d'appartamento più difficili da coltivare

Violetta africana

Le violette africane sono tra le piante d’appartamento fiorite più popolari. E a prima vista, la viola africana non sembra così difficile: Prosperano a temperature ambiente medie (da 16 a 24 gradi), richiedono luce solare luminosa e indiretta e, per quanto riguarda l’irrigazione, è meglio mantenere il terreno leggermente umido in ogni momento.

Sembra tutto abbastanza standard, giusto?

Sì. Eppure ci sono molti genitori di piante là fuori che si lamentano che non riescono a mantenere vive le loro violette africane.

Se non ci credete, basta aprire Facebook e sfogliare i vari gruppi di piante d’appartamento di Facebook e si inciampare rapidamente su discussioni su “Le piante d’appartamento più difficili da mantenere in vita” e il nome Violette africane apparirà lì abbastanza frequentemente.

Allora, cos’è che rende così difficile la cura della viola africana?

Mentre è difficile definire il fattore più importante, i seguenti aspetti della cura della viola africana possono causare seri problemi:

  • Irrigazione: l’overwatering non si adatta bene alle viole africane.
  • Refrigerazione: Alle viole africane non piace troppo freddo. Le temperature inferiori a 10 gradi sono spesso fatali
  • Luce solare: le violette africane non tollerano affatto il sole duro. Assicurati di metterli in luce luminosa e indiretta
  • Terreno: la scelta sbagliata del terreno può anche essere fatale per la tua viola africana. Assicurarsi di utilizzare un mix di terriccio torboso. Inoltre, ci sono speciali miscele di terriccio viola africano sul mercato. Anche questi sono ovviamente buoni.

Bonsai

Gli alberi bonsai sono fondamentalmente alberi in miniatura che puoi coltivare a casa. L’arte del Bonsai ha trovato la sua strada dal Giappone alle case degli appassionati di piante provenienti da tutto il mondo.

Tuttavia, prendersi cura di Bonsais non è certamente un compito facile.

Prima di tutto, bisogna capire che molti alberi non sono adatti per essere coltivati come Bonsais in primo luogo. Ci sono solo un paio di alberi che fanno per buoni Bonsais. Due di loro sono certamente il Ficus Bonsai e il Tè Fukien.

Per mantenere felici questi piccoli alberi & fiorente, un’attenta cura è un must assoluto.

Ad esempio, è necessario assicurarsi che questi bonsais ottengano una buona quantità di luce e sarà anche necessario coltivarli in un terreno speciale che è terreno specifico per gli alberi bonsai.

Per riassumere, coltivare Bonsais è certamente un hobby molto appagante, eppure è collegato con una certa quantità di lavoro e dedizione.

Per assicurarsi che il vostro Bonsai è fiorente come dovrebbe essere, si prega di dare un’occhiata al nostro articolo di cura Bonsai approfondita.

Felce di Boston (Nephrolepsis exaltata)

Parliamo della famigerata felce di Boston!

La felce di Boston è certamente un buon candidato per il premio: “La pianta d’appartamento più difficile da coltivare ever mai”.

Le felci sono generalmente conosciute come piante d’appartamento molto schizzinose. Se non ricevono le cure che stanno chiedendo, le cose possono diventare real problematic real quick.

Non saresti il primo genitore della pianta che si sta arrabbiando molto perché la sua felce di Boston è appena morta l’altro giorno for per qualche motivo sconosciuto.

Detto questo, avrai sicuramente bisogno di tenere d’occhio questa felce, se vuoi vederla felice & fiorente. Cosa c’è di più, è meglio leggere il nostro articolo sulla felce di Boston, in modo da poter fornire con la migliore cura possibile.

La tua felce di Boston ti ringrazierà sicuramente per questo!

Croton (Croton variegatum)

I crotoni sono piante d’appartamento dall’aspetto fuori dal mondo. Mentre alcuni lo amano per il suo fogliame estremamente colorato, altri non lo amano per lo stesso motivo.

E c’è ancora un altro motivo per cui i Crotoni potrebbero non piacerti: sono piccole DIVE.

Quindi, se siete in su per una sfida, provare alcuni Crotons!

Oh, e se lo fai, non dimenticare di leggere il nostro articolo sulla cura delle piante sui Crotoni! Leggere quell’articolo aumenterà sicuramente le tue possibilità di mantenere viva questa pianta tropicale dall’aspetto pazzo!

Gardenia

Le gardenie non sono esattamente piante d’appartamento a bassa manutenzione. A loro non piace essere trascurati affatto. A loro non piace nemmeno la bassa umidità. Inoltre, a loro non piace troppa luce solare.

In effetti, ci sono un sacco di cose che le Gardenie non amano. E per quanto riguarda le temperature, le gardenie amano le notti fresche (circa 16 gradi) e le temperature più calde durante il giorno (circa 23 gradi).

Per dirla semplicemente: la cura della Gardenia è piuttosto difficile. E boccioli di fiori spesso non riescono a formare se non si rispettano le temperature come descritto in precedenza. O forse si formeranno davvero ma cadranno più tardi. Questo potrebbe essere dovuto a overwatering. C’è davvero molto che può andare storto con questo bellissimo arbusto sempreverde.

Ma la bellezza pura delle Gardenie, i suoi fiori bianco crema e la fragranza inebriante ne fanno valsa la pena, giusto?

Una cosa è certa, però: se un giorno vedrai la tua Gardenia fiorire (di solito accade in tarda primavera e poi di nuovo in autunno), dovresti considerarti davvero fortunato.

Maidenhair Felce (Adantium raddianum)

In precedenza in questo articolo, abbiamo già inciampato sulla regina del dramma di nome “Boston fern.”

Si dà il caso che non solo le felci di Boston siano difficili da mantenere in vita, ma anche altre felci come la felce capelvenere (e molti altri tipi di felci) sono molto esigenti e, sfortunatamente, troppo facili da uccidere.

Quindi, cosa rende la felce di capelvenere così difficile da coltivare?

Prima di tutto, la felce capelvenere ha bisogno di molta umidità per sopravvivere e prosperare. Se non benedirai questa felce pignola con alti livelli di umidità, certamente non durerà a lungo.

Quindi, se stai davvero accettando la sfida e aspiri a coltivare questa felce pignola come pianta d’appartamento interna, assicurati di tenerla in un ambiente umido.

Il bagno è un luogo ideale per la felce capelvenere, in quanto questa è tipicamente la stanza in cui l’umidità è più alta.

Oltre a ciò, è necessario sottolineare che dovresti coltivare il tuo Adantium raddianum in un luogo ombreggiato.

La luce solare diretta non sarà perdonata da questa pianta e potrebbe letteralmente uccidere la tua felce per sempre.

Ultimo ma non meno importante, la tua felce di capelvenere è una pianta che ama l’umidità. Mantenere il substrato umido. Acqua di nuovo quando lo strato superiore del terreno (circa 1 cm) è asciutto.

Begonia a Pois (Begonia Maculata)

Tanto bella e speciale è la Begonia a Pois, quanto difficile è fornirle le giuste cure. E stai tranquillo: se non viene fornita la giusta cura, la tua Begonia a pois ti farà sicuramente sapere (in un modo o nell’altro).

Quindi cosa ci vuole per rendere e mantenere felice questa specie di Begonia?

Ci sono davvero un paio di cose da tenere a mente qui.

Prima di tutto, la Begonia a pois è una pianta tropicale. E le piante tropicali in genere amano una buona dose di umidità. Questo è certamente vero per Begonia maculata.

In secondo luogo, innaffiare la Begonia a pois nel modo giusto è estremamente importante, ma anche piuttosto difficile. Overwatering è un problema molto comune con questa pianta. E se questo accade, l’ultima ora della tua Begonia maculata potrebbe aver colpito.

Inoltre, assicurati di innaffiare questa pianta d’appartamento dal basso piuttosto che dall’alto.

C’è davvero molto che va nella cura della Begonia maculata, ecco perché vorremmo incoraggiarvi a leggere il nostro articolo sulla cura delle piante sulla Begonia Maculata.

Piante grasse

Ok. Si prega di non odiare su di noi per includere in realtà succulente su questa “lista nera” delle piante più difficili da coltivare. Alcuni trovano abbastanza facile prendersi cura di piante grasse e in genere hanno un sacco di successo coltivarli.

Altri, d’altra parte, non riescono a mantenere in vita questi amici (spinosi).

Se la cura succulenta è estremamente difficile o meno potrebbe essere una domanda che non possiamo risolvere completamente qui, tuttavia, una cosa sulla cura succulenta che può essere evidenziata è il fatto che la cura succulenta è piuttosto specifica.

Ciò che intendiamo con questo è il fatto che le piante grasse hanno requisiti molto specifici che devono essere soddisfatti affinché possano prosperare.

In primo luogo, le piante grasse sono molto schizzinose quando si tratta del terreno giusto. Mentre molte piante d’appartamento possono essere coltivate in tutti i tipi di terreno diverso, si vuole coltivare le vostre piante grasse in un terreno specifico adatto per piante grasse.

Quindi, potresti chiederti, che aspetto ha il terreno succulento perfetto?

Il terreno per le piante grasse deve essere ben drenante. Questo è il fattore più importante nella scelta del terreno giusto per le tue piante grasse. Il drenaggio corretto è la chiave.

Questo significa anche che dovresti sempre usare vasi con fori di drenaggio quando coltivi le piante grasse.

Invece di usare un terriccio per piante d’appartamento per tutti gli usi, dovresti cercare un terriccio succulento dedicato.

Potreste aver sentito parlare di Miracle-Gro terriccio, che è quello che molti appassionati di piante d’appartamento da tutto il mondo usano. E puoi usarlo anche per le piante grasse.

Basta fare in modo di scegliere quello che è specificamente progettato per la coltivazione di piante grasse (in questo caso, si potrebbe andare con il Miracolo-Gro Cactus, Palm & Citrus Mix terriccio).

Un altro favorito tra i genitori delle piante per quanto riguarda il terreno giusto è Nero & Oro.

Quali sono le piante d’appartamento più difficili da coltivare? Decidi tu!

Ora, è giusto dire che la domanda su quali piante d’appartamento sono le più difficili da coltivare dipende da vari fattori. Mentre Eric non riesce a mantenere vivo il suo Croton, Monica potrebbe non avere problemi con la cura di Croton.

Beh, questo potrebbe essere dovuto al fatto che Eric ha un pollice nero, ma potrebbe anche essere che Eric vive in un ambiente che gli rende difficile vedere prosperare il suo Croton.

Detto questo, le opinioni su quali piante sono più difficili da mantenere in vita certamente differiscono da una persona all’altra e non ha molto senso cercare di trovare solo una lista definita di “Piante d’appartamento più difficili da coltivare.”

Questo è il motivo per cui vorremmo sentire dal tuo punto di vista, che pensi sia l’amico più difficile da mantenere in vita. Per favore, votate! Apprezziamo la tua opinione.

Piante d’appartamento più difficili da coltivare FAQ

Qual è la pianta d’appartamento più difficile da coltivare?

È impossibile determinare quale sia la pianta d’appartamento più difficile da coltivare, poiché dipende da troppi fattori. Ad esempio, qualcuno che vive in un ambiente tropicale potrebbe non avere molti problemi a coltivare le Calatheas (una pianta tropicale), mentre altre persone che vivono in climi più freddi potrebbero avere difficoltà a coltivare le Calatheas. Per riassumere, le sfide che si devono affrontare quando si coltivano piante d’appartamento sono molto diverse a seconda del clima, della posizione e di vari altri fattori.

Le piante Z sono difficili da coltivare?

Zamioculcas Zamiifolia, alias la pianta Z, è molto facile da coltivare. In realtà è una delle piante d’appartamento più facili da coltivare insieme a Sansevierias, Pothos, piante di serpente & Piante di ragno.

I sempreverdi cinesi sono difficili da coltivare?

Le piante sempreverdi cinesi sono molto facili da coltivare. Non sono schizzinosi sul terreno, prosperano bene in condizioni di luce inferiore & anche se a loro piace un po ‘ di umidità, possono anche prosperare in ambienti meno umidi.

Ci sono felci che non sono così difficili da coltivare in casa?

Le felci sono generalmente piuttosto difficili da coltivare. Questo vale soprattutto per la felce di Boston e anche la felce capelvenere. Ci sono anche un paio di felci che sono considerate un po ‘ meno difficili da coltivare in casa, come la felce Staghorn.

Marcel Iseli

Marcel gestisce la casa qui intorno. Ha una profonda passione per le piante d’appartamento & giardinaggio ed è costantemente alla ricerca di un’altra pianta speciale da aggiungere al suo arsenale di piante d’appartamento, succulente & cactus.

Marcel è anche il fondatore di Iseli International Commerce, una società individuale che pubblica una varietà di siti web e riviste online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.