Legends of America

Foto del Bureau of Land Management

Il Hole-in-the-Wall, un passo remoto nelle Big Horn Mountains della contea di Johnson, Wyoming è una parte spettacolare scenografica del Vecchio West. La scarpata di arenaria rossa domina l’area che è ricca di leggende sull’attività fuorilegge alla fine del 1800.

Era un nascondiglio preferito per il famigerato Butch Cassidy e la banda di Wild Bunch che spesso si nascondevano in una capanna di legno del 1883 che ora è conservata presso l’Old Trail Town Museum di Cody, Wyoming. Il gruppo selvaggio comprendeva ladri di bestiame e rapinatori di banche come William Ellsworth ” Elzy “Lay, Harry” Sundance Kid “Longabaugh, Ben” Tall Texan “Kilpatrick e Harvey” Kid Curry “Logan, William” News “Carver, Laura Bullion e George” Flat Nose ” Curry.

Ma questi criminali non erano gli unici che hanno fatto del Hole-in-the-Wall il loro nascondiglio: altri fuorilegge come Al Smith, Bob Taylor, Tom O’Day, “Laughing” Sam Carey, Black Jack Ketchum, i fratelli Roberts e altri hanno utilizzato l’area sia come nascondiglio che come base operativa per coordinare le loro attività fuorilegge. Anche Jesse James è stato detto di aver visitato il nascondiglio Hole-in-the-Wall.

Mucchio selvaggio, aka: Hole in the Wall Gang (1896-1901) – Guidato da Butch Cassidy, il gruppo selvaggio terrorizzato gli stati del Colorado, Wyoming, Montana, Idaho, Utah, e Nevada per cinque anni.

Collettivamente, questi vari gruppi e singoli fuorilegge erano conosciuti come the Hole-in-the-Wall Gang. Non era una grande banda organizzata, ma piuttosto era composta da diverse bande separate, tutte operanti fuori dal passaggio del Buco nel muro, usandolo come base operativa. Le bande formavano una coalizione, ognuna pianificava e svolgeva le proprie rapine con pochissima interazione con le altre bande. A volte, i membri di una banda cavalcavano insieme ad altre bande, ma di solito, ogni banda operava separatamente, incontrandosi solo quando erano ciascuno nel nascondiglio allo stesso tempo.

Geograficamente, il nascondiglio aveva tutti i vantaggi necessari per una banda che tentava di eludere le autorità. La zona era remota e isolata, facilmente difendibile a causa dei suoi stretti passaggi, e impossibile per gli uomini di legge di avvicinarsi senza avvisare i fuorilegge. Conteneva un’infrastruttura, con ogni banda che forniva il proprio cibo e bestiame, così come i propri cavalli. Un recinto, livrea stabile, e numerose cabine sono state costruite, uno o due per ogni banda. Chiunque operasse fuori di lì aderiva a certe regole del campo, per includere un certo modo di gestire le dispute con altri membri della banda, e non rubare mai dalle forniture di un’altra banda. Non c’era un capo, con ogni banda che aderiva alla propria catena di comando. Il nascondiglio è stato utilizzato anche come rifugio e un luogo per i fuorilegge a deporre durante i rigidi inverni Wyoming. Quando il tempo era migliore, i fuorilegge usavano spesso il passaggio remoto per spostare cavalli e bovini dalla zona.

In un’occasione, un allevatore di bestiame ha combattuto in quella che ora è conosciuta come la lotta Hole-in-the-Wall. Era ben noto nella zona che il fruscio del bestiame aveva avuto luogo, con il bestiame e fuorilegge nascosti all’interno del paese Hole-in-the-Wall. Nel 1897 Bob Divine della CY Cattle Company pianificò una carrellata di questa zona per raccogliere scorte appartenenti a vari abiti da ranch. Fu avvertito di rimanere fuori in una nota anonima che affermava: “non attaccare di nuovo quella dannata vecchia testa grigia in questo paese se non vuoi che venga sparata.”

Tuttavia, Devine e molti altri allevatori non furono scoraggiati dalla minaccia. Giovedì 22 luglio, Devine, insieme ad altri cowboy del CY Ranch, uomini della Ogallala Land and Cattle Company e del Circle L Ranch, Jim Drummond, un ispettore del bestiame del Montana; e Joe LaFors, un vice maresciallo degli Stati Uniti, tutti si misero a radunare il bestiame.

Foto di Bureau of Land Management

Sono entrati nel paese Hole-in-the-Wall attraverso il Bar C gap e si sono diretti a sud passando dal ranch Hole-in-the-Wall. Circa tre miglia in, il gruppo è venuto su Bob e Al Smith, e Bob Taylor, membri della Banda Hole-in-the-Wall.

C’era animosità tra bob Divine e Bob Smith e la tensione era nell’aria. Divine ha chiesto se avessero visto alcun bestiame CY e Smith ha risposto ” Non un dannato!”Credendo che la mano di Divine stesse afferrando la sua pistola, Smith tirò il suo sei-shooter e il combattimento era acceso. I colpi sono stati sparati, i cavalli sono stati pitching e la polvere volò.

Quando il fumo si schiarì, Bob Smith giaceva a terra con un proiettile attraverso la schiena. Il cavallo di Divine era stato ucciso, e lui e suo figlio Lee erano stati feriti. Al Smith è fuggito dopo che la sua pistola era stata colpita dalla sua mano. Bob Smith fu portato nella cabina Hole-in-the-Wall e morì la mattina dopo. Bob Taylor fu catturato, portato nella prigione della contea di Natrona e successivamente rilasciato.

Poco dopo, Divine condusse un contingente di uomini pesantemente armati e due deputati al Buco e cacciò diverse centinaia di capi di bestiame. Sono stati osservati da vicino da un certo numero di uomini armati, ma non sono stati disturbati.

Dalla fine del 1860 a circa il 1910, il passo è stato utilizzato frequentemente da numerose bande fuorilegge. Alla fine è svanito nella storia, con le bande che lo usano meno frequentemente. Oggi, Hole-in-the-Wall e Middle Fork regione contiene circa 80.000 acri di terreno pubblico, comprese le terre gestite dallo Stato del Wyoming e Wyoming Game and Fish Department. Questa zona remota si trova a circa 35 miglia a sud-ovest di Kaycee, Wyoming e 60 miglia a nord di Casper lungo la Red Wall Back Country Scenic Byway.

Il Middle Fork Powder River si trova a circa 20 miglia a sud-ovest di Kaycee, Wyoming. L’area di gestione Middle Fork Powder River contiene siti importanti come Outlaw Cave, che si dice sia stato usato come nascondiglio da vari fuorilegge. Esso contiene diverse topografia e vegetazione, che vanno in elevazione da 5.000 a oltre 8.000 piedi con numerosi canyon incisi ripidi, una scarpata di arenaria rossa conosciuta come la parete rossa, e parchi praterie aperte intervallati da ponderosa pino, Douglas-abete, e foreste di pini limber. La fauna selvatica che si trova qui sono ugualmente diverse: alci, cervi mulo, antilopi, leoni di montagna, aquile, tra gli altri piccoli mammiferi e roditori.

La forcella centrale del fiume Powder si trova in fondo a un canyon abbastanza ripido. Ma, se si può fare la vostra strada verso il basso, la pesca in fondo si dice che sia eccellente Questo è un flusso di trota “nastro blu” contenente trota marrone e arcobaleno. Altri torrenti pescabili nella zona includono Blue Creek, Buffalo Creek, e Eagle Creek.

© Kathy Weiser / Legends of America, maggio, 2017

Cody, WY – Old Trail Town-Wild Bunch Cabin, foto di Kathy Weiser-Alexander

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.