Mini Quick Breads Make Great Holiday Gifts

Quando gestivo una panetteria a Berkeley, quick breads (o pani da tè, come li chiamo io) erano un fiocco quotidiano, venduto dalla fetta o dalla pagnotta. Durante le vacanze, li facevamo in pani in miniatura, e volavano fuori dalla porta. Penso che sia stato il fascino della loro piccola dimensione che li ha resi così popolari.

È facile fare mini pani da soli a casa, sia per servire per gli ospiti drop-in o per avvolgere e dare come regali. La loro piccola dimensione li fa sentire come un trattamento speciale, soprattutto se li imballate con ingredienti ricchi e fragranti come cioccolato, mirtilli, zucca e spezie. Questi pani rimangono umidi e saporiti per alcuni giorni a temperatura ambiente e perdono poco della loro qualità quando sono congelati. A seconda delle dimensioni padelle si utilizza, ogni ricetta fa ben quattro pagnotte, in modo da poter prendersi cura della vostra lista regalo in poche sessioni di cottura.

Cottura con mini pagnotte

Le dimensioni delle pagnotte in miniatura variano ampiamente. Tutte queste ricette sono state testate in padelle che avevano volumi da 17 a 18 once fluide. Poiché la maggior parte delle pagnotte non elenca il loro volume, spesso devi calcolarlo da solo. Fatelo riempiendo la padella sul bordo interno con acqua, quindi versate l’acqua in un grande misurino Pyrex. Le nostre scelte migliori per mini pagnotta padelle sono il Chicago Metallic professionale mini pagnotta pan, che misura 5-3/4 x 3-1/4 x 2-1 / 4 pollici (disponibile attraverso KitchenKapers.com) e il pesante EZ Foil pagnotta pan, che misura 5-3/4 x 3-1 / 4 x 2 pollici (disponibile presso la maggior parte dei supermercati).
Una volta che si decide su una dimensione pan, cercare lucido, padelle di metallo leggero—padelle scure reso i bordi di questi pani troppo marrone e asciutto nei nostri test. Le pentole antiaderenti hanno funzionato bene, ma devono essere comunque oliate e infarinate per garantire un facile rilascio. Se si utilizzano le padelle mini foil, posizionarle su una teglia prima di riempirle con la pastella, per sostenere i fondi.

I pani veloci si uniscono velocemente, ma il modo in cui mescoli gli ingredienti ha un enorme effetto sulla consistenza e sulla struttura della pagnotta finita. Molti pane veloce può essere pesante e denso, che è spesso il risultato di utilizzare olio come il grasso e undermixing la pastella. Può essere non tradizionale, ma io uso il burro nel mio pane veloce, che conferisce un sapore più ricco. Questo mi permette anche di rubare una pagina dai produttori di torte e utilizzare il metodo di scrematura nel mescolare il mio pane veloce, per una pagnotta tenera e simile a una torta che è ancora abbastanza robusta da imballare e viaggiare bene.

Non riempire troppo

Se si utilizza una padella con dimensioni diverse da quelle che suggeriamo, assicurarsi di riempirlo non più di due terzi pieno. Questo potrebbe lasciare con pastella avanzi, che si può scartare o utilizzare per fare muffin. Il riempimento eccessivo può causare la fuoriuscita della pastella sui lati o causare tunnel nel pane finito. Oppure può portare a un aumento irregolare. Underfilling si tradurrà in una pagnotta più piccola che tende ad essere un po ‘ asciutto, come il rapporto tra torta interna umida ai bordi è più piccolo.

Il metodo di scrematura consiste nel battere il burro fino a diventare pallido e morbido, quindi aggiungere lo zucchero e battere fino a diventare soffice. Questo incorpora aria nella pastella ed è il segreto per una luce, non plumbeo, pane veloce. Una volta che la pastella è soffice, aggiungere le uova una alla volta e quindi aggiungere gli ingredienti secchi alternativamente con il latticello. La chiave per una pagnotta compatta, ma non troppo densa, è battere il burro e lo zucchero abbastanza da incorporare l’aria, ma non mescolare eccessivamente dopo che la farina e il liquido sono stati combinati.

Ho sfruttato i sapori della stagione per creare pani che vorrete condividere, sia affettando per gli ospiti in visita o dando come regali. Tutti questi si mantengono bene a temperatura ambiente per tre o cinque giorni o in frigorifero per una settimana. Se li avvolgi in plastica, poi in pellicola, puoi congelarli per un massimo di sei settimane, in modo da poterli cuocere bene prima che inizi il caos delle vacanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.